26 settembre , XIV edizione di Archivio Aperto: "Patrizia Vicinelli- In Transito" 26 settembre ore 16:30 Villa Aldini - Bologna, nell’ambito della rassegna Inosservanza curata della compagnia teatrale Archivio Zeta: all’incontro, a cura di Lorenzo Mari, traduttore e poeta, e Beatrice Seligardi, studiosa di letterature comparate, parteciperanno il poeta Alberto Masala e le poete Loredana Magazzeni e Rosaria Lo Russo.

Leggi di più

12 settembre ore 17:00Castello dei Conti Guidi, Salone delle Feste, POPPI (AR) In occasione delle celebrazioni per i settecento anni dalla morte di Dante, la Regione Toscana e il Comune di Poppi, l’Associazione Culturale La Nottola di Minerva e Giunti Editore presentano la rassegna Contemporaneamente le parole di Dante: Performance Letteraria e sonora Intervengono i Poeti: Elisa Biagini, Giuseppe Conte, Paolo Fabrizio Iacuzzi, Rosaria Lo Russo, Denata Ndreca e Davide Rondoni. Incursioni sonore a cura della Compagnia Ball Percussion. Letture delle parole chiave e modi di dire Danteschi di Federica Miniati e Francesco Gori. Modera Raffaele Palumbo

Leggi di più

“Licenze poetiche: XX Festival Internazionale di poesia aggiornata”, organizzato da Alessandro Seri e Licenze Poetiche.

Leggi di più

Una rassegna tradizionale dell'Estate fiorentina che, accanto all'incontro con numerosi poeti italiani e stranieri, di diversa generazione, propone momenti importanti della poesia moderna, tra Biblioteca delle Oblate e vari altri luoghi, anche periferici.

Leggi di più

"Licenze poetiche: XX Festival Internazionale di poesia aggiornata" organizzato da Alessandro Seri e Licenze Poetiche.

Leggi di più

Da oggi, 24 maggio 2021, disponibile in libreria il "Anatema" di Rosaria Lo Russo

Leggi di più

Mentre su Ulisse, da Omero a Joyce e oltre, tutto (e persino più del necessario) sembra sia stato già detto e ridetto, su Penelope resta forse da scrivere, se non altro perché manca ancora una storia della sua secolare fortuna. Per la prima volta una Penelope che prende le distanze dal patriarcato, disubbidendo al padre, è tratteggiata da Ovidio nelle Epistolae Heroidum (I, 83-84). Ancor più lontano dal patriarcato è il romanzo Penelope (1988) di Silvana La Spina, dove Odisseo e Icario sono messi sullo stesso piano dalla protagonista che, scegliendo Cleonte, prende le distanze da entrambi.

Leggi di più

Questo libro schiude un cassetto magico delle idee, tensioni e passioni di una lettrice d’eccezione. In Figlia di solo padre la voce di Rosaria Lo Russo illumina i passaggi di un percorso personale mai chiuso al confronto collettivo, e si affianca alle vocalità di altre scrittrici che, nel tempo, hanno sfidato l’orizzonte discorsivo del patriarcato autoriale. È un tema mai concluso, quello dell’autorialità femminile. In questi scritti, così amorevolmente composti, Lo Russo esegue una generosa regia interpretativa, stendendo un bandolo di visioni e affinità testuali.

Leggi di più

In occasione della rassegna di performance poetica musicale visiva “Women’s poetic action” di Roma tenutasi alla Casa Internazionale delle Donne, Rosaria Lo Russo ha partecipato portando in scena "Anatema", titolo anche del suo prossimo libro in uscita il 24 agosto per la casa editrice Effigie.

Leggi di più

Il libro della follia è la prima traduzione integrale in italiano della prima edizione di The Book of Folly, che Anne Sexton diede alle stampe nel 1972. Qui lo stile confessional, che aveva reso celebre l’autrice, fruttandole alla fine degli anni sessanta il prestigiosissimo Pulitzer Prize, giunge alla piena maturità, trasformando il teatro confessionale dell’io lirico nel Gran Teatro psichedelico delle allegorie transpersonali. La Signora Benestante che scrive occasionalmente versi rispettando le forme metriche lascia il posto, definitivamente e consapevolmente, al personaggio della Poetessa Martire della società benpensante, e all’aspirante suicida, ma non prima di aver effettuato il rovesciamento parodico dei valori patriarcali, accostando l’alto senso del tragico all’ironia e alla caricatura, la metafora lirica al sarcasmo più candidamente blasfemo.

Leggi di più